Loading...
Staff2018-09-13T08:26:16+00:00
MANUELA BINCOdanza classica, modern/jazz
Fondatrice e direttrice artistica, insegnante e coreografa de L’Officina delle Arti dal 2001. Fin da piccola studia danza classica, modern/jazz, contemporaneo e hip hop. Dopo diversi anni di formazione e di esperienze televisive e teatrali, nel 2001, insieme all’attore e regista Simone Visentini, fonda “L’Officina delle Arti”. Tra il 2006 e il 2012, è ballerina della Compagnia di Danza “Corpocorrente”. Dal 2008 ad oggi è Direttrice Artistica del “Festival Mantova Danza”. Dal 2011 al 2014 è co-direttrice artistica della Scuola Professionale per Danzatori (dipartimento modern contemporaneo) “DM BALLET”. Nel 2013 riceve il premio assoluto come “Migliore Coreografa” al “Valpolicella Modern-Jazz Festival”. Nel biennio 2016/2017 consegue il diploma A.I.D.A. rilasciato dagli Insegnanti Diplomati presso il Teatro alla Scala di Milano. Nel 2017 riceve il premio come Migliore Coreografa per la coreografia “Fragile” al trofeo “DenStar” di Padova. Oltre a creare coreografie per spettacoli, eventi e performance per negozi e aziende, Manuela ha inoltre portato sul podio di molti concorsi nazionali e internazionali decine di coreografie da lei create.
GIANLUCA SCHIAVONIdanza classica, repertorio, tecnica maschile
Diplomatosi nel 1992 alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, entra subito a far parte del corpo di ballo dove partecipa a tutte le produzioni sia del repertorio classico che contemporaneo, interpretando ruoli da solista e da primo ballerino. Dal 2006 si dedica con passione alla coreografia e debutta con il solo ANDROMEDA al Teatro Manzoni di Pistoia. Nel 2010 inizia la collaborazione come coreografo per il Teatro alla Scala di Milano: l’occasione è il cortometraggio AN ITALIAN DREAM con la regia di Matthias Zentner. Nel 2011 debutta al Teatro alla Scala in prima mondiale con lo spettacolo L’ALTRO CASANOVA. Nello stesso anno realizza le coreografie per l’opera ROMEO ET JULIETTE di Charles Gounot con la regia di Bartlett Sher. Nell’agosto 2011 debutta in Cina allo Shanghai Gran Theatre, dove crea, con il regista Sherwood Hou, lo spettacolo multimediale DEGAS DIAMOND. Nel 2013 realizza per il Balletto di Roma KIMERA. Nel 2015 crea per l’Estonian National Opera il balletto in due atti MEDEA. Nel 2016 realizza per la Georgia National Opera la creazione dal titolo LA STRADA, su musiche di Nino Rota. Nel 2017 crea le coreografie per il New Year’s Concert, trasmesso in Eurovisione. Nello stesso anno debutta con grande successo al Teatro San Carlo di Napoli con la nuova creazione ALICE IN WONDERLAND.
ENRICO MORELLIcontemporaneo
Ballerino e coreografo, Enrico Morelli consegue il diploma dell’Accademia Nazionale di Danza a Roma. Nel 2001 riceve in qualità di danzatore, la medaglia d’argento dal Presidente della Repubblica. Crea coreografie per l’Astra Roma Ballet, per la scuola del Teatro dell’Opera di Roma, per la Dominic Walsh Dance Theatre, per la compagnia Kaos di Firenze, per la MMCompany e per Agora Coaching Project. Attualmente collabora con l’Associazione Progetto Danza, è ballerino della MMCompany ed è direttore, insieme a Michele Merola, del corso di perfezionamento Agora Coaching Project..
ANTONIO BISSIRIcontemporaneo
Studia presso lo I.A.L.S. Roma dove studia tecnica classica, contemporanea e hip hop. Successivamente studia improvvisazione e inizia un percorso di approfondimento della tecnica contemporanea entrando nella Esklan Art’s Factory. Assistente di Erika Silgoner, partecipa a importanti workshop tra cui: Mediterraneo Dance Festival, Expression I.D.A., Hig level Dance Festival di Mosca e Plesno Poletje Dance Cump. Nel 2008 danza per Esklan Art’s Factory alla Rassegna “L’Arte e il suo Mestiere” e nel 2013, a Bordeaux, nella piece Moustache. A marzo del 2013 entra nella Compagnia Artemis Danza e, nel gennaio 2014, entra a far parte del Teatro dei Servi Disobbedienti con cui collabora come danzatore e coreografo alla produzione della pièce teatrale “Fimmina Morta”. Nel luglio 2015 per il Festival della Resilienza e con il Teatro Massimo di Cagliari, lavora al primo studio di Resilia, portando in scena la prima interazione fra danza e fotografia nello scenario del sito nuragico di Tamuli a Macomer. Nel gennaio 2016, al Teatro Civico di Sassari, debutta nella sua forma completa “Resilia Interferenze Storiche”. Attualmente coreografo di Prendashanseaux Danza e Fotografia, dal 2015 collabora come coreografo e performer alla produzione di “Marì”, con la compagnia Teatro dei Servi Disobbedienti, selezionata da ERT Emilia Romagna Teatri per la residenza artistica presso Villa Pini a Bologna.
ROBERTO TEDESCOcontemporaneo
Inizia gli studi di danza nel 2003 presso la Scuola di Danza Koreos. Dopo alcuni anni introduce lo studio della danza classica e per l’anno-accademico 2008-09 è borsista presso la Scuola di danza New World Ballet School di Bruno Verzino e danza nella compagnia Balletto di Calabria Dance Company. Nel 2009 partecipa all’audizione della Scuola del Balletto di Toscana e ottiene la borsa di studio entrando anche a far parte della Compagnia giovanile Junior BdT danzando coreografie di M. Bigonzetti, F. Nappa, A. Bigonzetti, E. Scigliano, M. Merola, C. Rizzo, F. Monteverde, A. Benedetti. Nel febbraio 2011 lavora presso la compagnia del Maggio Musicale Fiorentino, danzando una coreografia di A. Foniadakis. Dal settembre 2011 entra a far parte della compagnia Aterballetto e lavora per grandi coreografi quali Mauro Bigonzetti, William Forsythe, Johan Inger, Jiri Pokorny, Giuseppe Spota, Philippe Kratz, Michele Di Stefano. Nel luglio del 2014 crea la sua prima coreografia per Aterballetto “Prendimi per mano”; nel 2015 crea “Tu l’opposto di me”; nel 2016 “Kersiam” e nel 2017 “Apnea”. La sua coreografia “Cemento” per Serena Vinzio è all’interno del progetto di danza e fotografia In/Finito.
CHRISTIAN FARAcontemporaneo
Dopo una formazione classica in Sardegna, si trasferisce per seguire il Corso Professionale Contemporaneo del Balletto di Toscana con importantissime figure professionali. Nello stesso periodo segue il corso di formazione “Kaos Professione Danza” seguendo inoltre stage e workshop. Ballerino solista della Compagnia “Janas”, è inoltre interprete de “L’urlo” di G. Perantoni ed entra, nel 2006, come ballerino solista e membro stabile, nella Compagnia “KAOS Balletto di Firenze”. Nel 2006-2007 balla ”Brigata Sassari” di A. Cannistrà, ”Le rime rampanti” col Balletto di Toscana, ”Lo schiaccianoci” diretto da G. Rosaci e G. Perantoni e ”Quarto stato” di L. Lepori. Nel 2010 debutta professionalmente come coreografo, firmando per la compagnia KAOS Balletto di Firenze: “Se solo fossi qui” e “Koob” rappresentate in tutta Italia. La coreografia “Amore+Psiche” è del 2011 e nel 2012 crea “Appleal”, coreografia successivamente portata sul palcoscenico nello spettacolo “Dal Profondo del Cuore” affiancato dai coreografi P. Arcangeli e R. Sartori. Del 2014 è la coreografia “Storia di un Diverso Qualsiasi”, affiancato dai maestri R. Sartori e M. Pogliani. Nel 2015 collabora con M. Pogliani nella produzione di “Once Upon A Time”, coreografia ispirata ad “Alice Nel Paese Delle Meraviglie”. La regia coreografica più importanteporta il titolo di “Chiara Luce” per uno spettacolo mandato in onda in diretta mondiale. Attualmente insegna in importanti centri nazionali e tiene stage e workshop in tutta Italia.
DENISE FARINAdanza classica e modern propedeutico, danza gioco
A soli 13 anni, Denise ottiene dal M° Giuseppe Carbone una borsa di studio presso il “Carolina Ballet di Raleigh”. Frequenta poi l’Istituto per la Formazione Coreutica di Bergamo. Tra il 2012 e il 2014 è ammessa al Corso Professionale di Danza Moderna-Contemporanea “DM Ballet”. E’ ballerina nella stessa compagnia su coreografie di Carl Portal, Dominique Lesdemà e Michele Pogliani. Nel 2014 ottiene una borsa di studio di sei mesi alla Joffrey Ballet School di San Francisco per il corso di perfezionamento in danza moderna. E’ ammessa ai corsi professionali presso il Balletto di Roma nel 2014 e presso il Centro Studi Coreografici Teatro Carcano di Milano. Nel 2015 è ballerina della Teatro Totale Dance Company di Milano e danza nelle produzioni “Arborea Carmina” al Teatro Carcano Milano e “Artisti di oggi e domani” in collaborazione con il Balletto di Milano. Nel 2016 si diploma come ballerina di danza moderna e contemporanea presso l’Accademia del Teatro Carcano di Milano.
CAROLINA GORNImodern/contemporaneo
Insegnante ufficiale presso L’Officina delle Arti dal 2013, Carolina frequenta, oltre alla stessa scuola di cui è docente, anche il biennio professionale presso il dipartimento di danza modern/contemporanea DM Ballet a Mantova tra il 2011 e il 2012. Nei suoi 10 anni di studio della danza, approfondisce tutte le discipline: danza classica, danza moderna e contemporanea, hip hop e teatro. Oltre alle quotidiane lezioni, studia con grandi professionisti di fama internazionale: K. Kadiu, C. Portal, B. Goodson, S. Delattre, B. Collinet, D. Lesdema, G. Benberry, M. Pogliani, M. Astolfi, C. Felicioni, D. Baldi, F. Nappa, M. Arbau, M. Ragazzo, E. Morelli, R. Fontana, V. Pitzalis, D. Jacobellis, M. Del Prete, D. Borghini, L. Brasile, V. Peparini. Partecipa regolarmente a concorsi, spettacoli e laboratori coreografici. Prende parte a spot pubblicitari e flash mob per negozi e aziende tra cui GoldenPoint, Salardi Arreda, Tabaroni Cashmere, Mantova Outlet Village, Mama Mia. Tra il 2017 e il 2018 è selezionata per il biennio professionale alla Peridance Capezio Center di New York e, come stagista, presso la Delattre Dance Company a Mainz in Germania.
LAURA NARDIdanza classica, punte, repertorio
Nel 1986 entra alla scuola dell’Accademia Nazionale di danza a Roma, conseguendo il diploma di VIII corso anno accademico nel 1993/94 e la maturità scientifica/coreutica. Studia e approfondisce le proprie conoscenze della danza classica e contemporanea in Italia e all’ estero con M. Trayanova, S. Litinov, E. Therabust, S. Petronio, N. Caccivio, M. Bigonzetti, F. Monteverde, J. Alegado. Inizia il percorso per il Teaching Certificate con la Royal Dance Academy di Londra conseguendo il diploma nel successivo 2002 con il massimo dei voti. E’ direttrice artistica del Festival di Danza e Architettura EXIT (23 agosto – 8 settembre 2002). Frequenta il seminario di “Musicalità applicata alla danza “condotto da Karen Berry. Realizza come coreografa e ballerina la produzione “Out of Body” con i danzatori del Laboratorio P.S.A ( Pergine Spettacolo Aperto). Supera l’esame finale del Corso per formazione insegnanti con l’Ass.ne AIDA affiliato Scala di Milano con tesi e interrogazione con la votazione di 29/30. Le sue creazioni coreografiche si classificano al primo posto nelle principali competizioni e rassegne: Concorso Coreografico Internazionale Florence Dance Festival, Concorso Coreografico Città di Bologna, Concorso Coreografico Premio Sakharoof, Concorso Coreografico Città di Rieti, Concorso Internazionale Progetto Danza, Como Lake Dance Award.
VERONICA SASSIcontemporaneo
Inizia lo studio della danza classica e jazz nel 1990 con Rita Poelvoorde, étoile del Balletto del XX secolo di Maurice Béjart, e con Davide Gallesi. Per molti anni studia jazz con Matt Mattox, contemporaneo e contact improvvisation con Ivan Wolfe e classico con Diana Tavernier. Nel 1998 ottiene una borsa di studio di due mesi presso la compagnia Aterballetto. Studia poi in Belgio all’Accademia Nazionale di danza di Anversa e a Bruxelles alla Performing Arts Research and Training Studios (P.A.R.T.S). Dal 2000 al 2002 balla con la Spellboundance Company diretta da Mauro Astolfi. Tra il 2002 e il 2005 fa tappa nei più grandi teatri nazionali con il musical “Caruso, la storia di un mito” con Katia Ricciarelli, “Rodolfo Valentino, il musical” con Raffaele Paganini ed infine “Il fantasma dellʼopera” diretto e coreografato da Andrè de la Roche. Tra il 2007 e il 2017 ottiene come coreografa numerosi piazzamenti nei più importanti concorsi di danza italiani. E’ inoltre ospite come coreografa di diverse rassegne e festival per compagnie e gruppi emergenti. Ha all’attivo diverse produzioni di cui ha curato regia e coreografie. A maggio 2018 è docente ospite per il Daf Professional Project e crea “Playground” per gli allievi del corso. E’ inoltre docente al 21esimo Stage Internazionale di Danza del Lago di Garda e al Contemporary Dance Workshop di Creazzo.
MARIO COCCETTIcontemporaneo
Coreografo e direttore artistico nei diversi ambiti della danza, del physical theatre e del video, studia con grandi artisti tra i quali Christopher Huggins, Fabrizio Monteverde, Bruno Collinet, Mauro Bigonzetti, Lisa Du Boit (Ultima Vez), Emio Greco, Anuska Alonso, Rhuena Bracci, Ana Kuntzelman, Michelle Ellesworth, Jason Winters, Tom Dale, Tom Small, Erika Sobol, Giovanni Scarcella. Numerosi sono i lavori realizzati e i riconoscimenti ottenuti: Premio Noida International Film Festival in India, Premio pubblico Presente/Futuro Festival, Menzione speciale Festival Human DOC di Varsavia, Let me in Festival a Berlino, Vita nella città a Cagliari, OmbraLuce – Bologna/Antwerp, Diacronico, Progetto S, Pinocchio con MM Company, The Harvest – film, Crossthitc Road – cortometraggio, Progetto Ligabue – Premio Critica UBU 2015, Reverbdance a New York, La Domada – Bologna/Madrid/ Bilbao, Center for Choreography Bleiburg in Austria, Premio Prospettiva Danza, WSD Cardiff, Mumuska Night Birr in Irlanda, Premio Nemesis, Festival Iberoamericano di Buenos Aires, Fringe Festival di Edimburgo, Festival International du Théâtre – in Canada, International Theatre Festival in Romania, Calatiafestival, Quarta Onda. Attualmente, oltre a collaborare per diverse realtà professionali, collabora con la Maison de la Danse di Roma, la Step on Broadway di New York e il Madrid Dance Center.
MARCO LAUDANIcontemporaneo
Insegnante e coreografo, giovane ed ambizioso, è riuscito a trasformare gli influssi e gli stimoli internazionali in un suo personalissimo stile in continuo aggiornamento. Dall’esigenza di esprimere il proprio linguaggio artistico nel 2013 crea ODM I Ocram Dance Movement, compagnia e progetto di sperimentazione coreografica con sede a Catania. Tra i lavori creati per ODM, “Ognuno al suo posto”, “Aria viziata”, “Sai di salvia”, “Speechless”, “FAUVE” con il quale nel 2016 ottiene il premio come miglior coreografo all’International Ballet Competition, “Divina” lavoro coreografico invitato a festival nazionali e internazionali e, nel 2018, “(siamo) in due”. Dal 2013 inizia un sodalizio con la John Cranko Schule, scuola statale di Stoccarda diretta da Tadeusz Matacz per cui crea diversi inediti coreografici immediatamente apprezzati dalla stampa tedesca: “In partenza” (2013), “Into your arms” e “Spirits of nature” (2015), “Touch me” (2016) e “Clap your hands to the sky” (2017), “Blanc” (2018). Nel 2015 realizza per la danzatrice Giuliana Bottino (Staats Ballet Berlin) “Song for Viola”, solo presentato al gala “Bellini Ballet Festival”. Nel 2017 è invitato al Wicked Weekend COMMA per il master Choreography tenutosi a CODARTS (Rotterdam). E’ ospite presso i più importanti centri di produzione artistica italiani come insegnante e coreografo.
VINCENZO “VINS” GALLONEhip hop
Nel 2009 comincia la sua formazione hip hop e street jazz all’interno di “MC Group Advanced Technique Dancing School”, affermata realtà in cui emerge in pochi anni sia come ballerino che come coreografo, collezionando numerosi podi con le sue crew. Si forma e si perfeziona successivamente nello studio dell’house dance con Mr. Byron Claricia e Guiu. Nel 2010 lavora per diversi eventi aziendali tra cui la Saiwa, Fiat e Siemens, partecipa al programma televisivo WMA (Wind Music Awards). Nel 2012 viene selezionato per lo show in tributo a Michael Jackson. Nel 2013 partecipa al programma “MTV SPIT” in onda su MTV. Nel 2015 partecipa alla prima edizione del famoso World of Dance Italy, a Roma, e balla per Olimpia Basket Milano al Forum di Assago in occasione dei preliminari di Champions League. Nel 2016 Vins, con la megacrew Original Sin, coreografata da Michela Cerrone, si qualifica per i mondiali di Hip Hop International, ballando sul prestigioso palco di Las Vegas in rappresentanza dell’Italia, arrivando in semifinale.
CARLOTTA DEPALMASdanza gioco, hip hop gioco, modern propedeutico
Carlotta frequenta fin da piccola L’Officina delle Arti e ne diviene insegnante ufficiale dal 2014 per i corsi di danza gioco, hip hop gioco e modern propedeutico. Nei suoi 15 anni di studio della danza, approfondisce tutte le principali discipline: danza classica, danza moderna e danza contemporanea. Oltre alle quotidiane lezioni, ha studiato con grandi professionisti di fama internazionale: Kledi Kadiu, Carl Portal, Bruno Collinet, Michele Pogliani, Francesco Nappa, Enrico Morelli, Veronica Sassi. Partecipa regolarmente a concorsi, spettacoli e laboratori coreografici. Prende parte a spot pubblicitari e flash mob per negozi e aziende tra cui GoldenPoint, Salardi Arreda, Tabaroni Cashmere, Mantova Outlet Village.
SIMONE VISENTINIteatro, recitazione
Fondatore e direttore artistico de L’Officina delle Arti dal 2001 insieme a Manuela Binco, è insegnante di teatro, attore, cantante, presentatore, sceneggiatore e regista. Dopo diverse esperienze nel teatro classico e contemporaneo, sviluppa nel tempo diversi percorsi: dal teatro sperimentale a quello di strada, dal teatro d’improvvisazione al teatro di impegno sociale. Nell’ambito del teatro-canzone è protagonista, nelle stagioni 2010/2011, degli spettacoli “Nessuno è scomparso”, “Giorgio Gaber… si può?” e “Fred Buscaglione… che spettacolo!”. Con esperienze anche nel cinema e nella musica, è stato direttore del Teatro delle Arti dal 2008 al 2011 ed è tuttora direttore organizzativo del festival Mantovadanza.